NEWS


06/11/2015

“Cervello e intestino”

Intervento del Dottor Siniscalco al Congresso sul tema  “Conoscere e curare l’essere umano nella sua interezza”, svoltosi a Torino nei giorni 30 e 31 Ottobre 2015.

Leggi le slide dell'intervento

Leggi il programma

 



09/10/2015

Considerazioni sulla nuova legge italiana sull’autismo

Pubblicato su Autism OpenAccess un articolo di Dario Siniscalco e Giovanna Gallone sulla nuova legge italiana sull'autismo. Tale legge rappresenta una nuova opportunità per la situazione italiana, infatti secondo i tre punti principali in cui si articola, il governo si impegna a sostenere la ricerca scientifica sull'autismo, a rivedere le linee guida ogni tre anni, e ad includere l'autismo nei livelli essenziali di assistenza. Il problema è la mancanza della copertura economica.

Leggi l'articolo originale

 

"ROMA, 7 LUG 2015- una data importante!

 Viene approvata la prima legge italiana sull’autismo: “ Disposizioni in materia di diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico e di assistenza alle famiglie”

Il testo prevede interventi diretti a garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l'inserimento nella vita sociale delle persone con disturbi dello spettro autistico.

 Tre i punti principali:

 1)Promozione, da parte del Ministero della salute, della ricerca in campo biologico e genetico, per comprendere le cause della malattia ed identificare possibili trattamenti medici e riabilitativi per aiutare le persone affette da autismo.

 2) aggiornamento triennale, da parte dell’ Istituto Superiore della Sanità, delle LINEE GUIDA sul trattamento dei disturbi dello spettro autistico in tutte le eta’ della vita, sulla base dell’evoluzione delle conoscenze scientifiche.

 3) L’inserimento dell’ Autismo nei LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA;

A differenza di quanto accade oggi, i genitori di un bambino/ragazzo affetto da autismo avrebbero il diritto di esigere gratuitamente cura e assistenza e, nel caso in cui il servizio sanitario non erogasse il servizio, potrebbero, attraverso un giudice, ottenerle di diritto.

Oltre alla individuazione precoce del disturbo, le prestazioni fanno riferimento anche alla valutazione multidisciplinare, alla redazione di un programma terapeutico e riabilitativo personalizzato, attraverso tutta la rete di servizi messi a disposizione del bambino e della sua famiglia e la continuità assistenziale nel passaggio all’età adulta.

 Un bel disegno di legge che di positivo, purtroppo, ha forse soltanto quello di accendere i riflettori su questa patologia la cui incidenza continua ad essere in aumento. In Italia, un bambino su 150 ne è affetto.

Ma per coloro che l’autismo lo vivono ogni giorno, appare come una legge fatta soltanto di buoni propositi che non potranno concretizzarsi a causa della mancanza di fondi finanziari.

Non è stato previsto, infatti, alcuno stanziamento aggiuntivo per poter realizzare quanto previsto dalla Legge. Anche la ricerca scientifica non potrà dare risultati senza finanziamenti.

 Le regioni dovranno garantire il servizio di assistenza sanitaria, individuare centri di coordinamento e «stabilire percorsi diagnostici, terapeutici e assistenziali per la presa in carico di minori e adulti affetti da tale disturbo verificandone l’evoluzione». Senza trascurare la formazione di operatori sanitari e la creazione di progetti di sostegno per le famiglie interessate. Ma se la dovranno cavare con quello che hanno!

 Ciò che vediamo, in realtà, ogni giorno, sono i tagli ai contributi economici per terapie riabilitative consigliate nelle Linee Guida ma non erogate dal servizio Sanitario, liste di attesa lunghissime per terapie erogate dal SSN, famiglie “obbligate” a rivolgersi a terapisti privati pur di dare ai figli una possibilità di riabilitazione e inserimento sociale.

Una legge che dice molto ma che può fare ben poco.
Una legge che fa, comunque, parlare! Anche coloro che di autismo non sapevano niente.
E’, comunque, una prima apertura verso l’Autismo: un mondo che deve essere parte del MONDO e non un mondo a parte."

 



17/09/2015

Si informa le famiglie interessate che dal 23 al 26 Ottobre 2015, la dottoressa americana Anju Usman visiterà a Roma, coadiuvata dal Dottor Antonucci.

Per informazioni ed appuntamenti contattare la Signora Teresa al seguente numero: 348 8946228


Curriculum dottor Antonucci (clicca qui)

Curriculum dottoressa Anju Usman (clicca qui)


08/06/2015

AutismOne – Chicago 20-24 Maggio 2015

 

A questo link l’intervento del Dr Siniscalco, ricercatore presso la Seconda Università di Napoli, che ha parlato delle sue ricerche in merito a stress cellulare, infiammazione e disregolazione del sistema immunitario nei disordini dello spettro autistico.


27/05/2015

Riportiamo l'articolo scritto da Giovanna Gallone sull'esperienza dei nostri ragazzi e delle nostre famiglie presso la fattoria didattica "Il Carpanedo".

L'articolo "Autism Family Care: The Experience of an Italian Association" è stato pubblicato sulla rivista online "Autism-Open Access".

Clicca qui per scaricare l'articolo

 


17/04/2015

Il 19 Aprile, dalle ore 9 alle ore 18, saremo presenti alla giornata del "Volontariato in piazza" nella zona pedonale in Via degli Avelli (a ridosso del muro della Basilica di S.Maria Novella, Firenze).
Stand informativo e mattinata in allegria con il "truccabimbi".
Siete tutti invitati! Passate a trovarci per un saluto o, se preferite, trattenetevi con noi! Se avete idee da proporre, saremo ben felici di accoglierle!


11/04/2015

 

5 per mille


31/03/2015